La Stonehenge di Sicilia: viaggio tra i megaliti dell’altopiano dell’Argimusco

Argimusco Sicilia

È conosciuto con un soprannome che la dice lunga: la Stonehenge di Sicilia. Un nome che già da solo trasmette fascino, suggestione e quel pizzico di mistero che renderà l’escursione ancora più speciale. E a poca distanza c’è l’Etna, uno dei posti più belli della Sicilia. Ecco dove si trova l’altopiano dell’Argimusco.

 

Tra storia e leggenda

Secondo geologi e archeologi, le formazioni dell’altopiano dell’Argimusco avrebbero un’origine naturale e la loro forma curiosa sarebbe soltanto il frutto casuale dell’azione degli agenti atmosferici. Invece la cultura popolare vuole che questi roccioni di arenaria siano in realtà antichi menhir e quasi irriconoscibili dolmen creati dalla mano di non meglio identificate popolazioni preistoriche.

Del resto, intorno a questi presunti megaliti sono stati ritrovati alcuni reperti preistorici, come ceramiche, utensili e ossa umane. I due megaliti più significativi richiamano, rispettivamente, i simboli della virilità e della femminilità: li potete vedere nella parte sinistra della foto.

Qualunque sia la loro origine, l’atmosfera che si respira sull’Argimusco, specialmente verso il tramonto, ha un qualcosa di magico.

 

Come arrivare

L’altopiano dell’Argimusco con i suoi menhir si trova poco a nord dell’Etna, all’incirca al confine tra i monti Nebrodi e i monti Peloritani. Da un punto di vista amministrativo, è diviso tra i comuni di Montalbano Elicona, Tripi e Roccella Valdemone.

Per arrivare da Catania (il viaggio in auto dura circa un’ora e mezza):

  • Prendete la A18 in direzione Messina fino a Fiumefreddo di Sicilia
  • Prendete la strada statale 120 fino a Passopisciaro
  • Prendete la strada provinciale 7 fino a Mojo Alcantara
  • Prendete la strada provinciale 2 fino alla svolta per immettervi sulla strada provinciale 115
  • Da qui seguite le indicazioni per l’altopiano dell’Argimusco

Per arrivare da Messina (il viaggio in auto dura circa un’ora e venti):

  • Prendete la A20 in direzione Palermo fino a Falcone
  • Prendete la strada provinciale 112 fino a Toscano
  • Prendete la strada provinciale 110 fino a Montalbano Elicona e seguite le indicazioni per l’altopiano

In entrambi i casi, c’è un po’ di strada da fare a piedi prima di raggiungere la zona dove sorgono i megaliti.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/alessandrogrussu