Le cascate più belle della Sicilia: 5 posti che vale davvero la pena vedere

cascate in Sicilia

 

La Sicilia non smette mai di stupire. In particolare, questo vale per la sua natura. Dopo le spiagge, i monti e i parchi naturali, ci sono altri cinque posti che bisognerebbe davvero visitare se siete appassionati di escursioni: stiamo parlando delle cinque cascate più belle della Sicilia.

  1. Cavagrande. Tra i comuni di Avola, Noto e Siracusa, in provincia di Siracusa. La Riserva naturale orientata Cavagrande del Cassibile è famosa per il suo lungo canyon. A fondovalle, c’è un sistema di piccole cascate e laghetti che può essere raggiunto percorrendo la suggestiva Scala cruci.
  2. Oxena. Nel territorio del comune di Militello in Val di Catania, che fa parte della città metropolitana di Catania. Le cascate dell’Oxena (o dell’Ossena) sono formate dal corso dell’omonimo torrente e sono attive durante tutto l’anno.
  3. Catafurco. Uno dei più bei posti da vedere nel parco dei Nebrodi, in provincia di Messina. La cascata del Catafurco è un salto di circa trenta metri del torrente San Basilio. Chi ci è stato, ha definito il posto come un piccolo paradiso immerso nel verde. Per un’escursione che non si dimentica tanto facilmente.
  4. Valle delle cascate. Nel territorio di Mistretta, piccolo comune nel Parco dei Nebrodi, in provincia di Messina. La cosiddetta Valle delle cascate è stata formata nel corso dei secoli dallo scorrere di tre torrenti. Per arrivare fino ai luoghi più suggestivi, meglio affidarsi a una guida esperta.
  5. Cascata delle Due rocche. Nel territorio del comune di Corleone, in provincia di Palermo. Meglio essere preparati perché arrivare alla cascata delle Due rocche non è per niente semplice. Però è un posto che vale la pena vedere per la natura incontaminata e per la spettacolarità del salto d’acqua.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/121175465@N05