La cittadella di Messina: un puzzle di storia da ricostruire passeggiando

i castelli della Sicilia: la cittadella di Messina

Mentre state visitando Messina, pensate a quanto è antica la città in cui vi trovate. La sua storia millenaria comincia nel 757 a.C. Per la sua importanza strategica, Messina era un posto da difendere. Erigendo castelli. Proteggendosi nella cittadella fortificata, nuova tappa del viaggio per scoprire i castelli della Sicilia.

 

La storia

  • La cittadella di Messina fu costruita dagli spagnoli per difendere la città dalle minacce interne: doveva essere il baluardo per tenere sotto controllo le frequenti insurrezioni dei messinesi.
  • I lavori per costruire la cittadella fortificata si protrassero per sei anni, precisamente dal 1680 al 1686.
  • Per duecento anni, dal Settecento all’Ottocento, la cittadella di Messina si trovò sempre al centro di tutte le vicende storiche che sconvolsero la città sullo Stretto.
  • La prova più difficile fu nel 1861, periodo della strenua resistenza della guarnigione borbonica.
  • Dopo aver resistito per secoli ad assalti e bombardamenti, la cittadella non poté fare niente contro l’incuria e l’abbandono: fu saccheggiata da coloro che volevano abbattere tutti i simboli del regime borbonico.

 

La cittadella fortificata

Per la costruzione della cittadella fortificata, nata su progetto dell’architetto fiammingo Carlos de Grunenbergh, fu scelto l’inizio del braccio di San Raineri, oggi conosciuto come zona falcata di Messina. La fortezza era inespugnabile: a pianta pentagonale, era circondata dall’acqua, mentre i fronti sud e nord erano rafforzati da bastioni a cuneo.

Tra gli edifici superstiti di questa imponente opera di fortificazione ci sono una coppia di palazzine, una serie di gallerie nel fortino di Santo Stefano, la controguardia Santo Stefano, l’Opera Carolina e l’Opera San Francesco.

 

Dopo la cittadella

La cittadella è come una sorta di puzzle, da ricostruire pezzo per pezzo e scoprire così un aspetto poco conosciuto di Messina. Una città che non smette mai di stupire: il viaggio continua nei dintorni della città sullo Stretto.

 

Tappa precedente: Scaletta Zanclea | Tappa successiva: Aci Castello

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/marcocrupivisualartist