Cosa vedere a Messina: viaggio nella città dello Stretto

Cosa vedere a MessinaChiese e palazzi, statue e fontane, e ancora imponenti fortificazioni. Tutte raccolte nella città dello Stretto, ricca di storia, arte e cultura. Ecco quindi cosa vedere a Messina durante una vacanza in questa meta della Sicilia.

 

Chiese

Con elementi in stile gotico, barocco e neogotico, il Duomo di Messina con il suo caratteristico campanile resta il principale edificio religioso della città. In stile gotico è anche la chiesa di Santa Maria degli Alemanni. La basilica della Santissima Annunziata dei Catalani, con la sua pianta tipicamente bizantina, si ritiene che sia stata costruita sulle rovine del tempio di Nettuno.

Altri edifici religiosi di Messina da vedere sono poi la chiesa di San Francesco d’Assisi, la chiesa del Ringo e la chiesa medievale di Santa Maria della Valle o della Scala (appena fuori dalla città).

 

Palazzi

Chi volesse ammirare i tanti palazzi di Messina dovrebbe cominciare con il Municipio: è palazzo Zanca, in stile neoclassico. Il palazzo del Monte di Pietà fu gravemente danneggiato dal terremoto del 1908 e oggi ne resta solo la facciata del piano terra e alcuni ambienti sul retro.

Il palazzo Calapaj-D’Alcontres rappresenta l’unico esempio rimasto di architettura signorile del XVIII secolo. Infine tra i palazzi di Messina ci sarebbe da vedere il teatro Vittorio Emanuele II, con la celebre scultura in marmo che raffigura “Il tempo che scopre la Verità e Messina”.

 

Fortificazioni

Castel Gonzaga, con la sua mole imponente, sorge a 615 metri d’altezza sulla collina di Montepiselli. Per arrivare ai possenti ruderi della Cittadella, costruita intorno al 1680, bisogna percorrere la cosiddetta zona falcata. Invece lungo viale Principe Umberto è possibile vedere i resti di Rocca Guelfonia, ovvero la Torre poligonale e alcune parti delle mura perimetrali.

La zona dove sorge forte San Salvatore, sulla punta più estrema della falce di Messina, era già abitata in tempi molto remoti. Resta da citare la Lanterna, che sorge proprio nel punto in cui curva la Falce.

 

Statue

A Messina ci sono anche una serie di statue da vedere, dedicate a personaggi celebri della storia della città: don Giovanni d’Austria in piazza dei Catalani, Ferdinando II nella Villetta di Via Garibaldi, la statua rappresentate l’Allegoria di Messina di fronte al palazzo del Municipio, la statua di Carlo III di Borbone in piazza Cavallotti.

 

Fontane

Infine parlando di cosa vedere a Messina ci sono da citare anche le tante fontane che abbelliscono la città: la fontana di Orione e quella di Nettuno, la Falconieri e la Senatoria.

 

Fatto il vostro itinerario attraverso la città di Messina? Allora non vi resta altro che prenotare uno dei tanti traghetti per la Sicilia e cominciare il vostro viaggio.

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/ainet

Articoli correlati