Dolci di pasqua Sicilia: la tradizione dell’agnello pasquale

dolci di pasqua Sicilia: l’agnello pasquale

Per la precisione, si tratta di un dolce pasquale tipico della zona di Favara. Ma, durante il periodo di Pasqua, è possibile trovarlo (e soprattutto gustarlo) in ogni zona della Sicilia. E gli agnellini pasquali sono uno dei dolci più particolari che vi potrà mai capitare di trovare.

Gli agnellini pasquali sono un dolce molto antico. Le prime tracce di questa ricetta risalgono alla fine dell’Ottocento. Secondo la tradizione, le prime a preparare gli agnellini pasquali furono le suore del Collegio di Maria del quartiere “Batia” di Favara. Una ricetta che veniva tramandata solo oralmente.

La ricetta tradizionale degli agnellini pasquali prevede l’utilizzo di pasta di mandorle (anche detta pasta reale) e di pasta di pistacchio. Ingredienti non nuovi alla pasticceria siciliana, soprattutto se si pensa a gustose leccornie come la frutta di Martorana (sempre presente in un’altra tradizione siciliana, quella del cannistru dei morti).

Si possono trovare diverse versioni di agnellini pasquali:

  • come già detto, la ricetta originale richiede pasta di pistacchio e pasta di mandorle
  • secondo una prima variante, gli agnellini pasquali sono preparati con pasta di zucchero e chiodi di garofano
  • un’altra ricetta invece prevede l’utilizzo di mandorle, zucchero e cannella come ingredienti principali

Cosa del resto molto comune anche per altre specialità culinarie della Sicilia: ogni zona dell’isola ha le proprie varianti di ogni ricetta tradizionale.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/francescav