Palermo: in piazza la tradizione della festa dell’Immacolata Concezione

Immacolata concezione Palermo 2014La festa dell’Immacolata Concezione a Palermo comincia il giorno 7 dicembre. Quando i devoti si recano, fin dalla sera, in pellegrinaggio nella chiesa di San Francesco d’Assisi. È qui infatti che durante i dodici mesi dell’anno viene custodita a’ Marunnuzza, prezioso simulacro d’argento dell’Immacolata Concezione.

Simulacro d’argento che, come ogni anno, viene straordinariamente esposto fuori dal tempietto dove di solito è custodito durante gli altri mesi. La statua, realizzata in argento sbalzato e cesellato e fuso, rappresenta la visione di San Giovanni descritta nell’Apocalisse: una donna attorniata dai raggi del sole, la luna ai suoi piedi, dodici stelle che le cingono il capo.

L’8 dicembre la congregazione degli “schiavi di Maria” porta la statua un processione, tra due ali di folla che accorre numerosa per la celebrazione dell’Immacolata Concezione. La processione da’ Marunnuzza ha inizio con la scinnuta: una pedana posta tra l’ingresso della basilica e la strada permette ai confratelli di portare la statua in strada. Alla fine della discesa, un lungo applauso e le note della banda musicale accolgono e salutano i portatori, che si incoraggiano tra loro.

Portata lungo corso Vittorio Emanuele e via Roma, a’ Marunnuzza arriva fino alla colonna votiva in piazza San Domenico. Che per l’occasione si trasforma in una sorta di piccolo teatro all’aperto, dove gli abitanti di Palermo mettono in scena tutta la loro fede e la loro devozione. Particolarmente significativo il momento dell’offerta dei fiori alla Vergine.

Quello dell’Immacolata Concezione è uno dei momenti più belli per immergesi nel fervore, nel colore e nella tradizione di Palermo. Un ottimo motivo per concedersi un viaggio in Sicilia.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/ibcbulk