Scoprire Messina: 7 itinerari turistici per visitare la città sullo Stretto

Messina itinerari turistici

Se stiamo parlando di una delle più belle città dell’intera Sicilia, un motivo dovrò pur esserci. Un motivo che avete intenzione di scoprire, visto che sarà la meta della vostra prossima vacanza. E vogliamo aiutarvi nel vostro intento suggerendovi sette ottimi itinerari turistici per scoprire Messina.

 

1. In un giorno

Il tempo che avete a disposizione è poco o la città sullo Stretto sarà solo una delle tappe del vostro tour della Sicilia? Allora vi occorre sapere cosa vedere a Messina in un giorno ed essere sicuri di non perdere nessuna delle sue attrazioni principali: tra le tappe dell’itinerario, ci sono, ad esempio, piazza della Repubblica, Orologio astronomico e fontana di Orione.

 

2. Posti più belli

Alcune delle attrazioni del primo itinerario rientrano, a pieno titolo, tra i più bei posti di Messina: alcuni si trovano in città, per altri, invece, bisogna spostarsi nei dintorni. Avrete, in questo modo, la possiiblità di scoprire quanto di meglio questa parte della Sicilia abbia da offrire a tutti i suoi visitatori.

 

3. Spiagge più belle

Se la vacanza sarà in estate, non potete assolutamente lasciarvi scappare l’itinerario delle più belle spiagge di Messina: posti come Isola Bella, Giardini Naxos e Capo Alì vi lasceranno, semplicemente, a bocca aperta. E nelle altre stagioni vi regaleranno dei panorami indimenticabili.

 

4. Architetture religiose

Le architetture religiose sono tra le principali attrazioni della città. Questo itinerario deve doverosamente cominciare con una visita al Duomo di Messina, edificio in stile gotico e barocco, al cui interno è ospitato il tesoro del Duomo. Nel percorso rientrano anche Santa Maria degli Alemanni, Santissima Annunziata dei Catalani, San Francesco d’Assisi, chiesa del Ringo, la Badiazza.

 

5. Palazzi storici

Diversi sono anche i palazzi storici di Messina che richiederebbero almeno una visita: le tappe del quinto itinerario proposto sono Monte di Pietà, palazzo Calapaj-D’Alcontres, teatro Vittorio Emanuele, Municipio. Da citare c’è anche l’Orto botanico di Messina, fondato nel 1638.

 

6. Castelli

Il sesto itinerario è quello che vi porterà a scoprire i castelli di Messina. Il più famoso di questi è castel Gonzaga, la sua pianta ha la forma di una stella irregolare, e domina la città dalla collina di Montepiselli. Itinerario completato da Cittadella, Rocca Guelfonia, forte San Salvatore e lanterna San Ranieri.

 

7. Musei

Se il filo conduttore del vostro itinerario in riva allo Stretto deve essere la cultura, allora i musei di Messina sono quello che fa al caso vostro: da questo punto di vista non avrete che l’imbarazzo della scelta, dal Museo regionale di Messina al Museo zoologico “Cambria”, dal Museo della cultura e musica popolare dei Peloritani alla Mostra permanente “La Vita non è Sogno”.

 

Cosa mangiare

Una vacanza degna di questo nome deve anche prevedere almeno un assaggio dei piatti tipici della destinazione scelta. Ecco, quindi, cosa mangiare a Messina: alcune delle specialità culinarie della città sullo Stretto sono arancini, caponata e pasta con le sarde.

 

Arrivare e muoversi

Ora potete scegliere tra questi itinerari turistici a Messina, anche se l’ideale sarebbe vederli tutti. E comunque non prima di aver prenotato il vostro viaggio su uno dei traghetti per la Sicilia. Traghetto sul quale vi consigliamo di imbarcare un’auto, così da potervi muovere in totale libertà.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/vitomanzari

Articoli correlati