Le tappe di un percorso attraverso la Palermo normanna

Palermo NormannaUn piccolo “percorso a tappe” attraverso il capoluogo siciliano. Anzi, attraverso la storia di questa città, dove spiccano una serie di preziosi monumenti realizzati nello stile architettonico arabo-normanno, risultante dalle influenze romaniche, musulmane e bizantine. In altre parole qui di seguito troverete un itinerario per vedere la Palermo normanna.

Chiesa di San Giovanni degli Eremiti – Monumento nazionale che si trova nel centro storico di Palermo, vicino all’ancora più celere Palazzo dei Normanni. La chiesa, realizzata a croce latina, è conosciuta anche per le cupole rosse che la sormontano.

Chiesa di San Cataldo – Risalente al secolo XII e situato in piazza Bellini, è un tempio dove l’influenza islamica è particolarmente evidente, soprattutto nelle ghiere traforate. L’esterno è compatto e quadrato, e anche questo monumento presenta delle cupole rosse, tre per l’esattezza.

Chiesa della Martorana – Una delle cose da vedere se si parla di visitare Palermo in un giorno. In questo edificio gli elementi bizantini e barocchi sono preponderanti, e fa parte della Eparchia di Piana degli Albanesi.

Cappella Palatina – Uno dei monumenti più importanti di Palermo, una basilica a tre navate che è stata realizzata al primo piano di Palazzo dei Normanni. L’elemento più spettacolare della Cappella Palatina sono sicuramente i suoi colori, nei toni dell’oro e del bronzo.

Palazzo della Zisa – Una costruzione dove la matrice islamica è evidente, caratterizzata da stereometria e simmetria praticamente perfette. Diviso in tre ordini, gran parte del piano terra è occupato dalla Sala della fontana, sicuramente la più significativa dell’intero edificio.

Palazzo della Cuba – Si tratta di un padiglione di delizie, un edificio a pianta rettangolare, e dal centro di ogni lato sporgono quattro corpi a forma di torre. I muri esterni sono ornati con arcate ogivali.

Queste le tappe del percorso attraverso la Palermo normanna. E per vedere tali monumenti bisogna solo organizzare la vostra vacanza e prenotare il viaggio in traghetto.

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/dottorpeni

Articoli correlati