Le riserve naturali della Sicilia orientale: da Messina a Siracusa

Riserve naturali Sicilia orientaleNella Sicilia orientale si trovano due dei grandi parchi naturali regionali della regione, ovvero l’Etna e l’Alcantara. Ma oltre a questi due ci sono anche tanti altri luoghi dove concedersi delle passeggiate immersi nell’inestimabile patrimonio naturalistico della Trinacria. Un patrimonio naturalistico da scoprire nelle riserve naturali della Sicilia orientale.

 

Riserve naturali Messina:

  • Bosco Malabotta – Tra i Monti Peloritani e i Monti Nebrodi, un paradiso naturale all’interno del quale la natura regna incontrastata.
  • Fiumedinisi e Bosco Scuderi – Nell’omonimo comune di Fiumedinisi, questa riserva offre uno spaccato rappresentativo dei Monti Peloritani.
  • Laghetti di Marinello – Quattrocento ettari di estensione per un’area lagunare caratterizzata dalla presenza di piccoli laghetti salmastri lungo la costa.
  • Laguna di Capo Peloro – Riserva importante soprattutto per la sua fauna: all’interno della Laguna vivono più di quattrocento specie acquatiche, molte delle quali endemiche.
  • Montagne delle Felci e dei Porri – Riserva situata nei territori di Leni, Malfa e Santa Marina Salina.
  • Vallone Calagna sopra Tortorici – Sorgenti, ruscelli, boschi di querce rappresentano il panorama di questa riserva naturale dove cresce la falsa sanicola, una pianta molto rara.

 

Riserve naturali Catania:

  • Bosco di Santo Pietro – Un’area boschiva che si estende per circa 2.500 ettari, ed è la seconda riserva naturale della Sicilia per estensione.
  • La Timpa – Si tratta di un promontorio di circa ottanta metri di altezza che sorge a ridosso della costa di Acireale.
  • Fiume Freddo – La riserva protegge l’omonimo corso d’acqua che costituisce l’habitat di numerose specie animali, inoltre questo è uno dei due luoghi in Europa dove cresce il papiro.
  • Oasi del Simeto – Un’area di grande interesse naturalistico non soltanto per la flora ma anche per la fauna.
  • Isola Lachea e Faraglioni dei Ciclopi – Una riserva marina che protegge le Isole dei Ciclopi e che rappresenta una dei panorami marini più belli della Sicilia.
  • Complesso Immacolatelle e Micio Conti – Settanta ettari che racchiudono un’area di grande bellezza paesaggistica tra l’Etna e il Golfo di Catania, e comprende un importante sistema di grotte.

 

Il panorama delle riserve naturali della Sicilia orientale è completato da Siracusa, dove si trovano Cavagrande del Cassibile, Oasi faunistica di Vendicari Pantalica, Valle dell’Anapo, Fiume Ciane e Saline, Complesso speleologico Villasmundo-Sant’Alfio, Grotta Monello, Grotta Palombara e Saline di Priolo.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/gnuckx

Articoli correlati