Per gli occhi e per il palato: la Sagra del pistacchio di Bronte 2014

Sagra del pistacchio di Bronte 2014Sicuramente i dolci sono la prima cosa che viene in mente quando si parla di questo frutto che cresce sulle pendici dell’Etna. Frutto che può essere usato anche nella preparazione di primi piatti, o di un olio dal sapore unico. Come fare per assaggiarli tutti? Basta soltanto partecipare alla XXV edizione della Sagra del pistacchio di Bronte, che si terrà dal 26 al 28 Settembre e dal 3 al 5 ottobre 2014.

La migliore occasione per assaggiare un rinomato pistacchio che rappresenta un po’ il simbolo della cultura e delle tradizioni di questa città in provincia di Catania. Il pistacchio di Bronte è celebre e soprattutto ricercato per il suo sapore aromatico e gradevole, e anche per la particolare sfumatura del suo colore. Insomma, una gioia per gli occhi e per il palato.

Frutto che sicuramente trova la sua esaltazione nella preparazione di gelati e di dolci. Ma non deluderà nemmeno nella preparazione dei piatti salati: il pesto al pistacchio e la pasta fresca a base di farina di pistacchio sono due specialità da non lasciarsi scappare; come da provare sarebbe anche l’olio al pistacchio, magari assaggiato su una fetta di pane o nella preparazione di altri piatti.

Chi decide di visitare la Sagra del pistacchio di Bronte lo fa principalmente per assecondare il proprio palato. Però un viaggio in Sicilia durante questa manifestazione può essere anche l’occasione per scoprire Bronte: nei giorni della sagra saranno organizzate visite guidate al centro storico della città e mostre di vario tipo.

Per maggiori informazioni sulla Sagra del pistacchio di Bronte 2014 si può consultare il sito Comune.bronte.ct.it.

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/corscri

Articoli correlati