Ultima tappa del viaggio nella Sicilia da scoprire: La Timpa

la Sicilia da scoprire: la Timpa

Questo itinerario nella Sicilia da scoprire giunge alla sua settima e ultima tappa. E la Riserva naturale orientata La Timpa, nel comune di Acireale (in provincia di Catania) è in assoluto il modo migliore per concludere il viaggio.

All’occhio “allenato”, La Timpa rivela subito la sua natura. A chi invece non è abituato a questo tipo panorama, offrirà uno spettacolo unico nel suo genere. Si tratta di un lungo costone lavico che raggiunge gli ottanta metri di altezza. E che va da Acque Grandi (nella frazione di Capo Mulini) fino ai piedi della frazione di Santa Maria degli Ammalati, per un totale di circa sei chilometri.

Un luogo del genere è un autentico tesoro naturalistico, habitat di diverse specie animali. La fauna è costituita soprattutto da rapaci, inoltre qui nidifica l’occhiocotto, un uccello mediterraneo dal cappuccio nero e dal piumaggio grigio. Per quanto riguarda la flora, è costituita da alcune tipiche piante pioniere mediterranee.

Per visitare La Timpa, vi suggeriamo il modo più suggestivo. Alla base del tratto centrale della scogliera si trova il borgo marinaro di Santa Maria La Scala. Il borgo può essere raggiunto percorrendo una scalinata che, partendo dal centro abitato di Acireale, si snoda a zig-zag lungo la parte del costone lavico che viene indicata con il nome le chiazzette.

 

Tappa precedente: Parco minerario Floristella

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/13330219@N05