Il tesoro del duomo di Messina: gioielli medievali in mostra

Tesoro del DuomoParlando di cosa vedere a Messina, tra le attrazioni da visitare c’è ovviamente il suo celebre duomo in stile gotico, barocco e neogotico. Un gioiello architettonico da ammirare non soltanto all’esterno ma anche (se non soprattutto) all’interno. Ed è proprio all’interno della basilica intitolata alla Madonna Assunta che viene conservato il tesoro del duomo di Messina.

Custodito nella parte aggiunta sulla fiancata sud del tempio, il tesoro del duomo è una importante raccolta di oggetti preziosi che appartengono alla basilica fin dal Medioevo: per la maggior parte di tratta di pezzi in argento creati dalla rinomata scuola orafa messinese.

Probabilmente il pezzo più celebre del tesoro del duomo di Messina è la cosiddetta Manta d’oro: una veste completamente fatta d’oro e cesellata con motivi floreali e geometrici. Nei secoli alla Manta sono poi stati aggiunti rubini, diamanti, zaffiri e altre pietre preziose che vennero donate alla basilica come ex voto da vescovi, nobildonne, sovrani.

Ma sarebbero ancora tanti altri i pezzi da vedere del tesoro del duomo di Messina. Tra i principali vanno almeno ricordati: il braccio reliquiario di San Marciano, il reliquiario di San Placido, il reliquiario del Sacro Capello di Maria, il reliquiario di San Nicola, il reliquiario di san Paolo, il calice d’argento dorato, la pigna in cristallo di rocca.

Una visita a Messina non può dirsi completa senza aver visto gli oggetti preziosi che compongono il tesoro del duomo. E ora non vi resta che prenotare il traghetto per la Sicilia e partire alla volta della città dello Stretto!

 

Fonte immagine: flickr.com/photos/ainet

Articoli correlati